Donne, sostenibilità e ambiente:
saranno questi i temi al centro dell’incontro, promosso dall’associazione
Aidda, in programma domani (mercoledì 21 novembre), dalle 10.30, a Ferrandina, nella
sala consiliare.
Un modo per accendere i riflettori
sull’economia del territorio (che pure vanta le sue eccellenze) e allargare lo
sguardo oltre Matera capitale europea della Cultura 2019.
Una scelta precisa, dunque, quella
dell’Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda che, con le sue 900 iscritte in tutta
Italia, rappresenta un punto di riferimento per tutte le donne che rivestono
ruoli di responsabilità nel sistema economico italiano.
Ad accogliere le rappresentanti di
Aidda saranno il sindaco Gennaro Martoccia e il vicesindaco, Maria Murante, che
non hanno avuto esitazione a offrire il pieno sostegno dell’amministrazione
comunale all’iniziativa, che costituisce una preziosa occasione per far
conoscere fuori dai nostri confini le molteplici potenzialità di un territorio
troppo spesso messo ai margini dai circuiti economico-produttivi della
Basilicata.
Di assoluto prestigio le presenze
di Aidda: data l’importanza dell’incontro e dei temi posti sul tavolo, infatti,
ha assicurato la sua presenza anche il prefetto di Matera Antonella Bellomo. Interverranno,
inoltre, il presidente nazionale Aidda, Claudia Torlasco, quello della delegazione
Puglia, Basilicata, Calabria, Graziella Velat Didonna.
La giornata di Aidda a Ferrandina
proseguirà con una visita guidata nel centro storico, sempre ricco di tesori
storico-architettonici da svelare, per concludersi con un light lunch all’hotel
degli Ulivi. Il momento conviviale sarà impreziosito dall’esposizione fotografica
“L’arte dell’immondizia”, realizzata per l’occasione da Rocco Scattino.

Commenta l'articolo