Dovrà essere rigiocata la gara Lavello-Pomarico. Lo ha deciso la Corte Sportiva di Appello Territoriale del Comitato Regionale di Basilicata della Figc, che ha accolto il reclamo con il quale la società presieduta da Raffaele Calabrese aveva chiesto proprio di rigiocare il match in quanto la società lavellese avrebbe modificato l’elenco dei calciatori titolari dopo la consegna delle distinte all’arbitro, e senza darne comunicazione tanto al direttore di gara, quanto al Pomarico.

“La giustizia trionfa sempre – ha dichiarato il presidente del Pomarico, Calabrese -. Questo vittoria è merito di Antonio Difigola e della sua caparbietà. Insieme al nostro avvocato, Arcangelo Divitofrancesco, ha rivendicato in modo esemplare le tesi della nostra società”.

Piero Miolla

Commenta l'articolo