Da oggi la Capitale Europea della Cultura avrà un’anima carnascialesca. Sono cominciate oggi, infatti, le manifestazioni previste dal programma organizzato dal Comune di Matera, che si concluderà il 5 marzo 2019.

In attesa che venga pubblicato il cartellone completo (pare nei prossimi giorni), oggi spazio alla sfilata dei carnevali antropologici della Basilicata, con le maschere cornute di Aliano, il Carnevale dei mesi e delle stagioni di Cirigliano, la maschera del Domino di Lavello, il Carnevalone di Montescaglioso, il Rumita di Satriano di Lucania, i Campanacci di San Mauro Forte, l’Urs e il Carnuluvar di Teana, il Carnevale e la Quaremma, maschere della transumanza di Tricarico. Start alle 17 in via Annunziatella, con sfilata lungo le principali strade del centro storico.

Le manifestazioni del cartellone coinvolgeranno scuole, gruppi folkloristici e i cosiddetti buskers (artisti di strada), in arrivo da tutta Italia.

Il secondo appuntamento è in programma il 15 febbraio a Borgo Venusio, dove è in programma la prima tappa del “Carnevale nei Borghi”, con sfilate in maschera e musica. L’evento verrà replicato il 22 febbraio a Picciano e il 4 marzo a La Martella.

Il 23 febbraio, invece, spazio a una manifestazione dei carnevali storici dell’Irpinia e di altri centri della Regione, mentre il 1° marzo gli studenti delle primarie e secondarie di primo grado materane racconteranno i carnevali lucani con maschere realizzate da loro nel corso di laboratori didattici.

Insomma, anche sul Carnevale Matera c’è.

Piero Miolla

Commenta l'articolo