Lo sport è solidarietà, condivisione, ma anche testimonianza. Domenica 3 febbraio, venti atleti della Nazionale italiana Trapiantati, guidata da Aned onlus, in rappresentanza di varie discipline sportive, saranno ospiti della trasmissione di Rai Due “Quelli che…il calcio”, in onda sulla Tv di Stato a partire dalle 14. Tra gli atleti azzurri presenti ci sarà anche il bernaldese Angelo Panio, campione europeo nella 5 chilometri di Marcia ai recenti campionati continentali di Cagliari. E che sarà protagonista, assieme agli altri suoi colleghi, nel mese di agosto, ai campionati del Mondo (World Transplant Games) a NewCastle, in Inghilterra. Panio è testimonial dell’associazione in Basilicata. Lo scopo della presenza è quello di portare all’attenzione del grande pubblico il messaggio forte che la malattia non è l’unico orizzonte di coloro che attendono o si sono sottoposti a un trapianto; ma che si può rinascere alla vita attraverso la straordinaria capacità di rimettersi in gioco, attraverso lo sport.

I conduttori della popolare trasmissione televisiva Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu e Mia Ceran, accenderanno i riflettori sul grande lavoro, fatto quotidianamente dall’Aned, per promuovere l’esercizio fisico tra i pazienti trapiantati, di tutti gli organi e tessuti, o ancora dializzati. “Il nostro scopo – argomenta il lucano Panio – è quello di far attecchire la cultura del dono. Stimolando, nel contempo, i tantissimi trapiantati che ancora non effettuano attività sportiva, affinché trovino la forza di scendere in campo”. Il vero collante che unisce questi straordinari atleti di ogni età e di varie disciline agonistiche, rimane, dunque, l’amicizia e la solidarietà. La condivisione del dono del trapianto, infatti, sublima la malattia, offrendo un’opportunità di rinascita.

Angelo Morizzi

Commenta l'articolo