Il Ferrandina cede a domicilio contro la capolsita Grumentum Val d’Agri e scivola sull’undicesimo gradino della classifica, a due soli punti dalla zona playout. Gara giudiziosa degli aragonesi, ampiamente rimaneggiati, specie in assetto difensivo, per le concomitanti assenze del portiere Salerno e dei difensori Battista e Nettis.

Nel primo tempo i rossoblù di Emanuele Finamore hanno imbrigliato le bocche da fuoco ospiti, subendo la rete dello svantaggio solo in zona recupero. Nella ripresa il raddoppio del Grumentum, che ha smorzato gli entusiasmi del Ferrandina. Bravo a trovare lo scatto d’orgoglio finale con la rete della bandiera siglata da Michele Grieco.

“Onestamente era difficiole ipotizzare di fare risultato contro una delle corazzate dell’Eccellenza – afferma il tecnico del Ferrandina Finamore -. La mia squadra, tuttavia, ha avuto il merito di provarci, pur scendendo in campo rimaneggiata. Soprattutto senza il portiere titolare Silvio Salerno, che, comunque, è stato sostituito degnamente da Vitangelo Ciccimarra. Nel primo tempo, pur esercitando un certo predominio territoriale, la capolista era stata frenata dai nostri giocatori. Salvo trovare la via della rete in tempo di recupero. Quando sarebbe stato ottimale tornare negli spogliatoi sul risultato in bianco”.

Quindi la reazione mancata nella ripresa. “In avvio di gara – prosegue Finamore – il Grumentgum ha trovato il raddoppio. E da quel momento in poi, per noi, si è fatta davvero dura da recuperare. Ci abbiamo anche provato, in verità, scoprendoci, però, nelle retrovie. Solo allo scadere siamo riusciti a trovare la rete dell’1-2 marcata da Grieco, che ha reso meno amara, numericamente, la sconfitta”.

Quanto alla fine della lunga squalifica personale, Finamore commenta: “Sono felice di essere rientrato in panchina. Ho pagato uno stop assolutamente immeritato nelle proporzioni. Quanto alla squadra spero di recuperare presto il portiere Salerno e affrontare con la formazione al completo l’insidioso derby esterno di domenica col Pomarico”.

Ferrandina-Grumentum Val d’Agri 1-2

Ferrandina: Ciccimarra, Maino, Grassani D., Abbatangelo (35’ s.t. Sciandivasci), Grassani F., Mazzone (13’ s.t. Kebbeh), Parisi (42’ s.t. Fraccalvieri), Napolitano, Dametti, Grieco, Musillo (32’ s.t. Finamore V.) All. Finamore E.

Grumentum: Coppola, Siani V. (32’ s.t. Votta), Ambrosecchia, Milano (17’ s.t. Sgovio), Possidente, De Maio (43’ s.t. Mazziotta), Sambataro (25’ s.t. Briamonte), Marra, Scavone, Falco, Serritella (15’ s.t. Mastroberti). All. Volini

Arbitro: Giordano di Matera

Reti 47’ p.t. Ambrosecchia, 16’ s.t. Sambataro, 45’ s.t. Grieco.

Angelo Morizzi

Commenta l'articolo