Ha preso ufficialmente il via il nuovo corso della Nazionale italiana di calcio a 5, che ha in Alessio Musti il nuovo coach, ma che non ha saputo rinunciare al suo massofisioterapista, il pisticcese Vittorio Lo Senno. Scorrendo le convocazioni del neo commissario tecnico degli Azzurri per il raduno di Novarello, che ha preceduto le due amichevoli in trasferta contro la Romania, in programma domani e martedì, 5 febbraio, si nota, infatti, come Lo Senno sia sempre al suo posto. Così, insieme ai 17 giocatori, tra i quali anche l’esordiente pivot del Signor Prestito Grassano, Umberto Caruso, c’è anche Lo Senno che rappresenta, in qualche modo, la nostra regione. I muscoli degli Azzurri, dunque, continuano a essere in buone mani: con Lo Senno, peraltro, c’è uno staff di prim’ordine che da anni lavora nel settore e con la Nazionale. Il pisticcese, come sempre, non ha nascosto la sua soddisfazione.

“Non sono certo un debuttante – ha dichiarato – ma è di tutta evidenza che essere qui con il nuovo coach e con i ragazzi è per me motivo di orgoglio e soddisfazione. Professionale e umana. Come sempre metterò la mia professionalità e tutto il mio entusiasmo a disposizione della Nazionale italiana. Sono onorato di continuare ad essere parte integrante dello staff che segue gli Azzurri”. Dopo il raduno in Piemonte, la comitiva è volata in Romania per affrontare, come detto, la nazionale di quel Paese in due gare amichevoli.

Va ricordato che lo staff degli Azzurri, oltre a Lo Senno a all’altro fisioterapista Diego Falanga, si compone del preparatore atletico Valerio Viero; del preparatore dei portieri, Mauro Ceteroni; del video analyst, Riccardo Manno e del medico, Nicola Pucci. “Lavoriamo in piena sinergia – ha concluso Lo Senno – e siamo un gruppo molto affiatato. Siamo pronti per questo nuovo corso e speriamo di tornare dalla Romania con due risultati positivi”.

Piero Miolla

Commenta l'articolo