Respiro d’Europa per le strade di Bernalda. Grazie al progetto Erasmus Behas Bringing Europe Home at School, che ha tra i protagonisti l’Istituto comprensivo “Pitagora”, diretto da Grazia Maria Marciuliano. Cinque le delegazioni estere, provenienti da Grecia, Turchia, Romania, Spagna e Austria, nonché da altre località italiane, hanno dato vita a un lungo e coreografico corteo storico. Promosso con il patrocinio del Comune di Bernalda e in collaborazione con le associazioni  dei gruppi storici Castrum Naumanni, Lion du Lys, Borgo Camarda e Proloco Terra Bernaudi. Nutrito il gruppo di alunni della Scuola dell’Infanzia, che hanno sfilato con abiti d’epoca e delle tradizioni locali, tra cui il cosiddetto “monachicchio”. Davanti alle delegazioni estere di Rodopi, Malpils Novada, Mudurlugu, Iasi, Guadalquivir e di un club austriaco. Presente anche l’associazione calabrese “Futuro Digitale”.

Il corteo si è snodato da Piazza Plebiscito al centro storico di Bernalda, confluendo in piazza san Bernardino, dove musici, sbandieratori  e figuranti hanno rappresentato l’antico borgo di Bernalda, esibendosi con danze e quadri scenici. A coordinare l’iniziativa, oltre alla dirigente scolastica Marciuliano, le referenti del progetto Pierangela Petrocelli e Angela Chiego, e i rappresentanti comunali. All’interno del Castello di Bernalda, inoltre, sono state addobbate alcune sale, con figuranti che hanno inscenato momenti della storia bernaldese antica, mentre alcuni bambini della Scuola dell’Infanzia di Via Anacreonte e Corso Italia hanno presentato “la cupa cupa e il ballo del monachicchio”.

L’Istituto Comprensivo Pitagora di Bernalda ha partecipato all’ Erasmus+  “Bringing Europe Home at School”, in collaborazione con otto partners europei   per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche. Col fine di migliorare l’insegnamento e la didattica, creando cooperazione e una rete di insegnanti, formatori e personale tecnologico. Mettendo in atto azioni creative ed educative di interesse europeo e globale. Behas ha portato la Casa Europea nelle Scuole, con cinque diverse  giornate continentali a tema: sulle lingue, gli insegnanti, la protezione dei bambini contro lo sfruttamento sessuale e l’abuso sessuale, l’Europa,il cioccolato. Molteplici  le attività proposte  a livello didattico, visibili sul sito ufficale del progetto  www.behas.eu.

Commenta l'articolo