Gianni Perrino

Riceviamo e volentieri pubblichiamo una nota del consigliere regionale del M5S, Gianni Perrino, sulla vicenda del servizio navetta sulla linea Ferrandina scalo-Matera-Bari Palese.

“Apprendiamo con soddisfazione che si è finalmente giunti ad una soluzione sulla vergognosa vicenda che si era creata attorno al potenziamento del servizio di navette per rafforzare il collegamenti di Matera all’aeroporto di Bari e alla stazione di Ferrandina.

Era ora! Sarebbe stato uno smacco colossale per la Capitale Europea della Cultura avviare il potenziamento dei collegamenti a novembre, ovvero a pochi giorni dalla chiusura della manifestazione. Ci auguriamo che l’iter amministrativo per consentire l’immediato avvio del servizio di cui ha parlato il Presidente della Provincia di Matera, Marrese, si concluda positivamente e nel più breve tempo possibile.

Tuttavia riteniamo non ci sia nulla da festeggiare per un provvedimento che arriva in estremo ritardo e che ha fatto una cattiva pubblicità al sistema amministrativo della nostro territorio. Alla luce di quanto accaduto, si pone ancora una volta il tema della precaria situazione del trasporto pubblico locale nella nostra regione. Qualche settimana fa, l’assessore ai trasporti del Comune di Matera, Angelo Montemurro, accusava il Co.TRA.B di mettere i bastoni tra le ruote delle navette pretendendo un ingiustificato aumento della tariffa chilometrica prevista dai prezzi attualmente praticati. Ci auguriamo che l’assessore regionale con delega ai trasporti, Merra, affronti il tema del contratto di servizio e della nuova gara per l’affidamento del TPL che, sino ad ora, ha visto solo una sequela di proroghe strumentali al mantenimento dello status quo”.

Commenta l'articolo