Il Ferrandina 17890 si è aggiudicato la Coppa Italia di serie D di calcio a 5, battendo al Palapergola di Potenza la Murese Futsal per 7-5.

“Partita gestita con la giusta concentrazione e determinazione dal Ferrandina – ha rimarcato il presidente, Mimmo Pepe – che ha chiuso il primo tempo sul 4-1 e portato a casa il risultato con un 7-5 combattuto. Purtroppo, nel secondo tempo è emersa una Murese al limite della sportività e fisicamente molto dura su un gruppo giovane come quello nostro, che ha comunque mantenuto sempre il vantaggio e blindato il risultato finale. Ringrazio tutto il gruppo dei ragazzi un plauso al mister Alessio Giasi, alla sua prima esperienza da allenatore, che ha saputo esprimere un calcio giovane e dinamico tirando fuori le qualità di ogni singolo giocatore. Un grazie ai collaboratori Roberto Casertelli, che ha seguito con tanta passione e professionalità, e a Francesco Liuzzi, il quale, da sponsor iniziale, si è trasformato nel più grande e valido collaboratore e sostenitore. Un grazie da tutto il gruppo e a capitan Giovanni Casella, il senjor della rosa che ha messo a disposizione la sua lunga esperienza nel calcio a 5. Un grazie a Michele Grieco che, pur inserito solo nel finale di campionato, ha portato un valido ed importante supporto a tutto il gruppo. Non da meno tutti, dai portieri Gianluca Pennuzzi, Enzo Luongo e Fabio Ambrosini, ai difensori Fedele Giangrande, Domenico Perez de Vera, Simone Vitucci, Leo Curci ed Emiliano Bellocchio, per finire con il gruppo di attacco, che completa Casella e Grieco con Aldo Morelli, Michele Pepe, Kekko Sassi, Domenico Martoccia e Dokkali Jounes.

Ora godiamoci un meritato riposo per poi iniziare da subito a programmare la prossima stagione, sperando in un ripescaggio in serie C2 essendo arrivati secondi nel girone B. Con la gara di Potenza si chiude la prima stagione del progetto Asd Ferrandi 17890, società neonata dalla fusione tra Real Ferrandina e Ferrandina Calcio, con ottimi risultati in tutte le categorie. Ci fregiamo di essere stata l’unica società a partecipare a tutte le categorie della Figc e, pertanto, rinnovo i complimenti e ringraziamenti a tutti i miei collaboratori e tecnici che hanno permesso tutto ciò. Infine, lasciatemi ringraziare il presidente onorario, Carmine Lisanti: il suo impegno è stato fondamentale per la riuscita del progetto”.

Commenta l'articolo