Prosegue nei prossimi giorni la rassegna “Chi è di scena?”, tradizionale appuntamento di fine anno accademico de La Scuola sull’Albero, che tra l’8 e il 19 giugno presenterà cinque pièce originali nei teatri di Melfi e Lagopesole. Protagonisti alcuni degli allievi-attori del ramo della formazione della compagnia teatrale professionale L’Albero, il collettivo artistico diretto da Alessandra Maltempo e Vania Cauzillo, che si avvale di un team di educatori e formatori teatrali composto da Donatella Corbo, Assunta Gastone e Gino Marangi, sotto la direzione artistica e didattica della stessa Alessandra Maltempo. Sabato 8 giugno al Teatro “Ruggiero II” di Melfi andrà in scena “Sognare in grande”, mentre lunedì 10 giugno il Teatro “P.P. Pasolini” di Lagopesole ospiterà la pièce “Alla ricerca dell’ispirazione perduta”. Seguiranno altri tre spettacoli al “Ruggiero II” di Melfi: “S.O.S. guardiani” (12 giugno), “Divi!” (16 giugno) e “L’ultima lacrima” (19 giugno).

Sognare in grande” (scritto da Valentina Tramutola per la regia di Alessandra Maltempo) ci catapulta nel bel mezzo di un pigiama party. I bambini invitati, preoccupati per lo spettacolo di fine anno, decidono di distrarsi e giocare con la fantasia, finendo per addormentarsi. Nella dimensione del sogno, ciascuno di loro troverà un punto di contatto tra i propri desideri e la realtà vissuta, collegata all’esperienza del teatro quale ponte emotivo per conoscere e realizzare degli obiettivi.

Lo spettacolo “Alla ricerca dell’ispirazione perduta” (di Mariangela Corona, Donatella Corbo e Alessandra Maltempo, regia di Donatella Corbo e Alessandra Maltempo) è ambientato proprio nella Scuola di teatro dell’Albero. Giovanni, uno degli allievi, ha una ‘idea geniale’: scrivere in autonomia il testo dello spettacolo di fine anno, per dare una lezione all’insegnante che li rimprovera di dedicare poco tempo alla creatività e alla fantasia a favore dei videogiochi.

S.O.S. guardiani” (scritto da Valentina Tramutola e Rocco Vicenza con la collaborazione di Vania Cauzillo e Donatella Corbo, regia di Alessandra Maltempo e Vania Cauzillo) ha come protagonisti quattro guardiani, che custodiscono sogni, paure, fantasie e innocenza dei bambini: l’Uomo Nero, la Fata dei dentini, l’Amico Immaginario e la Tecnologia. Ad essi si affiancano le ‘grandi menti’ della storia dell’uomo, che attraverso il loro pensiero provano a riempire di senso l’indistinto vociare di un mondo popolato di persone che non hanno più voglia di ascoltare.

Lo spettacolo “Divi!” (di Mimmo de Musso e Valentina Tramutola, regia di Alessandra Maltempo) è ambientato nell’Olimpo. Una profezia di Cassandra allarma gli dei, prefigurando un futuro senza divinità. Giove, allora, propone di andare nel futuro, per cercare ognuno la propria “collocazione” nella modernità. Non tutti saranno contenti della nuova vita, ma, al momento di tornare indietro nell’Olimpo, Bacco li convincerà a rimanere e a mettere su una compagnia di attori.

L’ultima lacrima” (liberamente ispirato ad alcuni racconti di Stefano Benni, adattamento teatrale e regia di Alessandra Maltempo) è uno spettacolo a episodi tragicomico, ambientato in uno scenario distopico: una società consumistica e videodipendente, incapace di riconoscere l’amore e in cui il bene diventa freddo calcolo di un male sottile e imperturbabile, che non sa godere delle piccole, apparentemente inutili cose. Ma una lacrima, l’ultima, farà strada alla speranza.

L’Albero, via Cardano, 1 – 85025 Melfi (PZ) | cell: 349 8243232 | e-mail: info@lalbero.org
Ufficio stampa
: Francesco Mastrorizzi | cell: 347 1241178 | e-mail: francescomas@virgilio.it

Commenta l'articolo