Cambiano le abitudini commerciali a Bernalda. Almeno durante il periodo estivo. E’ il senso dell’ordinanza comunale n. 37 dell’1 luglio 2019, che dispone lo spostamento dei mercati mensili di luglio e settembre, e della fiera di San Bernardino di agosto, dal mattino alle ore pomeridiane e serali, nella fascia compresa tra le 17 e la mezzanotte. “La misura – fanno sapere dalla Casa Municipale – è stata proposta in via sperimentale estiva. In caso di riscontro positivo, sarà poi inserita nel Regolamento del commercio su aree pubbliche, in via di redazione”.

A spingere la Giunta municipale verso l’innovativa proposta, che già da tempo viene attuata in molti centri della vicina Puglia, è stata la richiesta, attraverso una raccolta firme, delle associazioni commerciali degli ambulanti, specie pugliesi. Non mancano, però, altre motivazioni, come quella di evitare attività commerciali in periodi particolarmente caldi, come la mattinata e il primissimo pomeriggio; anche per tutelare la salute di piccoli e anziani. Uno sguardo è stato volto anche al fattore turistico. Visto che, durante la stagione estiva, sono tanti i cittadini che preferiscono trascorrere al mare la mattinata. Specie di domenica, giorno della settimana in cui si tengono i mercati mensili bernaldesi, compresa la Fiera agostana di San Bernardino. Lo spostamento nelle ore pomeridiane e serali, inoltre, potrà fungere da richiamo, per attirare verso il centro abitato di Bernalda, turisti e visitatori dalla costa jonica e dagli altri paesi dell’entroterra. Superato il primo momento di perplessità, l’iniziativa, stando ai commenti sui social e lungo i marciapiedi, sembra essere stata accolta con curiorità e motivato interesse da parte della gente.

Eustachio, imprenditore della ristorazione di Metaponto, propone di riversare lo stesso tipo di iniziativa anche sul Lungomare del Lido, per richiamare l’attenzione e la presenza di turisti, movimentando la località balneare. Particolarmente soddisfatte le donne, molte delle quali, come Paola, Vita, Donata e Pamela. esprimono “soddisfazione”, sottolinenando la positività della decisione”. Pina, tra le promotrici locali della petizione, ringrazia “il sindaco Domenico Tataranno per aver messo in pratica l’iniziativa”. Valentina sottolinea “la positività del divieto di gruppi elettrogeni”. Emanuele, infine, ricorda che “nella vicina Montescaglioso, il mercato pomeridiano-serale è già partito da tempo”.

LE DATE

Saranno tre domeniche d’estate, il 21 luglio, l’11 agosto e il 15 settembre, quelle che rivoluzioneranno le abitudini commerciali dei bernaldesi. Particolarmente attratti dal richiamo del mercato mensile. Scenario sarà sempre il choilometrico e centralissimo corso Umberto. E coinvolgerà, in maniera importante, l’indotto locale, comprese le attività stanziali, aperte e affollate anche di domenica. In particolare bar, pasticcerie, gelaterie e locali di ristorazione in genere. Risolte, attraverso le colonnine elettriche, posizionate lungo il viale, le problematiche legate all’inquinamento dei generatori, assolutamente banditi dall’ordinanza del sindaco di Bernalda. Da Metaponto, intanto, arrivano le prime richieste per attuare l’iniziativa anche ai mercati del borgo.

Angelo Morizzi

Commenta l'articolo