“L’ennesimo scippo che la Regione Basilicata sta perpetrando ai danni della comunità Pisticcese”. Così, il coordinatore provinciale di Matera di Sinistra Italiana, Giuseppe Miolla, ha commentato la notizia della chiusura del Centro per l’Impiego di Tinchi.

“Dal comunicato del Sindaco di Verrri – ha aggiunto Miolla – non si comprendono le reali ragioni della chiusura. Nella giornata di ieri ho inviato una formale richiesta a mezzo Pec alla Agenzia Regionale per il  Lavoro e l’apprendimento Basilicata per conoscere le ragioni della chiusura.

Appare paradossale che nel momento in cui gli uffici per l’impiego debbano essere potenziati per dare seguito alla misura del reddito di cittadinanza, la Regione decida di chiudere un ufficio con un bacino di utenza enorme. Voci di corridoio sostengono che la chiusura sia dovuta alla richiesta di ferie di tutto il personale impiegato nel centro.

Se fosse vera tale indiscrezione si configurerebbe certamente un’interruzione di pubblico servizio. Non è sicuramente il momento di polemizzare e chiedo al Sindaco Verri di coordinare una forte azione di protesta nei confronti della Regione Basilicata. Sinistra Italiana darà il suo appoggio.

Sono altrettanto certo dell’adesione di Italia in Comune e della Lista dei Cittadini.

Rivolgo inoltre un appello unitario a tutela della comunità pisticcese a tutti i consiglieri comunali affinchè siano al nostro fianco in questa battaglia”.

Commenta l'articolo