Due ori e sei argenti. E’ un bottino molto ricco quello ottenuto dall’Asd Taekwondo Marconia a Martano, in provincia di Lecce, dove gli allievi del maestro Jean Ludovic Appia hanno partecipato ad una gara internazionale.

La medaglia più pregiata l’hanno conquistata Michele Chiruzzi, nella categoria Esordienti, e Chantal Lorubbio tra i Cadetti. Si son dovuti “accontentare” dell’argento, invece, Miriana Lorubbio, nella categoria Esordienti, Cecilia Masiello e Pierpaolo Vinci tra i Cadetti, Simone Penna, Yannick Appia e Simona Gioia nella categoria Junior: per la Gioia la medaglia è arrivata nella -63 Kg.

“Quella di Martano – ha commentato Appia – è una competizione di altissimo livello e i ragazzi hanno dovuto fare tanta fatica nella categoria Cadetti e in quella Junior, ma sono riusciti a conseguire grandissimi risultati, come detto pur in presenza di una gara molto competitiva. Che dire? Sono molto soddisfatto. Noi cercheremo di continuare a migliorare e a crescere, perché il nostro obiettivo rimane questo. Mi permetto solo di ricordare che, oltre ai ragazzi medagliati, anche Cristian Di Stefano e Rebecca Vacarenau, nella categoria Esordienti, hanno fatto una buona prestazione, ma probabilmente hanno avuto poca fortuna. Peccato davvero per loro, ma non bisogna assolutamente disperare: evidentemente sarà per la prossima volta. Voglio ribadire che l’importante è sempre farsi trovare pronti e continuare a lavorare con entusiasmo e abnegazione. Come, del resto, stiamo facendo da qualche anno a questa parte e i risultati sono lì a dimostrarlo”.

L’attività del maestro Appia, in effetti, va avanti ormai da più di un lustro e sta dando corposi frutti: impegnato a Marconia e dintorni nella diffusione della pratica del taekwondo, infatti, Appia sta ottenendo con i suoi allievi grandi risultati, che, la speranza di tutto il movimento jonico è proprio questa, si spera possa ampliare ancor di più la platea dei soggetti interessati a questa disciplina, che contempla e pretende rigore e serietà.

Piero Miolla

Commenta l'articolo