E’ purtroppo confermata la notizia del decesso di due operai della ditta Giuzio Ambiente di Potenza che stavano lavorando in una vasca di decantazione della discarica di Aliano. La ditta potentina si occupa della manutenzione dell’impianto di contrada “Cugno Mango” e i due operai stavano operando all’interno della vasca, a quanto pare, per consentire ad un’autocisterna di aspirare il percolato e trasferirlo, poi, in una struttura adibita allo smaltimento.

Sceso il primo dipendente e sentitosi male, sembra che il suo collega si sia precipitato per aiutarlo, rimanendo anch’egli mortalmente intossicato. A quel punto l’autista dell’autocisterna avrebbe dato l’allarme.

Frattanto, è stato ultimato il recupero dei due corpi di nazionalità italiana, rispettivamente di 53 e 52 anni, trovati nel fondo di un pozzo obliquo della profondità di circa 30 metri.

Sul posto Vigili del Fuoco, Carabinieri e 118.

Ulteriori approfondimenti sulla Gazzetta del Mezzogiorno in edicola domani.

Piero Miolla

Commenta l'articolo