Sull’incidente mortale di questa mattina, Tiziana Pirretti, consigliera comunale di Ferrandina e coordinatrice provinciale di “Alleanza per il Territorio”

“Ancora sangue sulle strade lucane e sulla S.S. 407 Basentana, ormai divenuta un cimitero a cielo aperto. Questa mattina in prima persona ho assistito al terribile impatto che, solo per un caso, non mi ha vista protagonista insieme alla mia famiglia sulla strada per andare a trascorrere qualche ora spensierata e tranquilla al mare.
Lo scontro, il fumo, i volti delle persone coinvolte sono fissi nella mia mente. Poi in queste ore che il bilancio si sta facendo sempre più pesante con un uomo che è morto per le gravi ferite riportate, la rabbia e lo sgomento mi spingono a chiedere a gran voce di fare qualcosa per fermare questo stillicidio di vite. Proroghe su proroghe relative all’inizio dei lavori portano ancora tanto dolore e siamo davvero stanchi.

Forse è l’ora di occupare le strade e, a questo punto, ci denunciassero pure. Io non ho paura. Con gli occhi e l’animo disperati mi rivolgo ancora una volta alle istituzioni che devono e possono fare qualcosa per porre fine a questa mattanza. Immenso dolore per la vittima e per la sua famiglia, come quello già troppe volte provato su questa “strada della morte” che ancora una volta riapre ferite recenti che soprattutto la comunità ferrandinese negli ultimi anni ha patito con una vera e propria strage di innocenti vite umane”.

Commenta l'articolo