Cordoglio a Pisticci per la morte del ragionier Pietro Antonio Avantaggiato avvenuta ieri mattina nel Policlinico di Bari dove era ricoverato da qualche settimana. Un male subdolo e violento lo ha stroncato in poco tempo. Lascia la moglie Rosa, i figli Manuele e Grazia. Nato il 13 giugno 1940, diplomato a Matera nei primi anni ‘60, da sempre persona nota e conosciuta nella nostra città. Proveniente dalle file dell’associazionismo cattolico, fu attivo sindacalista degli anni ‘60 – ‘70, più tardi, fu responsabile per diversi anni dell’associazione Ciclat, una cooperativa di servizi in varie branche lavorative, con sede a Pisticci Scalo, attiva fino a qualche tempo fa. Per un lungo periodo, aveva avuto anche rapporti di lavoro con la Sata di Melfi per il trasporto di nuove automobili costruite in quello stabilimento. Contemporaneamente aveva collaborato anche con l’ATAC di Roma, la grande azienda trasporti della capitale.

Lo scomparso, conosciuto anche come appassionato di sport e soprattutto di calcio (tifava Fiorentina), fu alla presidenza del Pisticci Calcio quando la squadra militava nelle serie minori (Audax in Prima categoria) e  successivamente, dopo circa una trentina di anni, assunse la presidenza del Pisticci quando già  militava in Interregionale (era il campionato 1992- 93, in piena era Michetti) dando atto del suo impegno, prodigandosi al massimo ed esponendosi in prima persona per il mantenimento della squadra e – ricordiamo – contrastando con vigore, quello che fu il primo sciopero dei calciatori in seno alla società gialloblu.

Da qualche mese, nel giugno del 2018, Avantaggiato si era presentato candidato ed era stato eletto alla presidenza del Circolo del Centro Sociale Anziani di piazza dei Caduti a Pisticci centro, subentrando ad Antonio Zaffarese. A lui, durante i primi mesi di presidenza, tra l’altro, sono dovute alcune recenti interessanti iniziative culturali che si sono regolarmente svolte con successo nella sala consiliare del Comune di Pisticci. Altre iniziative aveva in mente e in progetto. Purtroppo la improvvisa scomparsa non glielo ha consentito.

Michele Selvaggi

Commenta l'articolo