Una notizia molto triste giunge da Potenza: non ce l’ha fatta, purtroppo, Mario Di Cristo, l’imprenditore campano di settantanove anni, in coma irreversibile da qualche giorno dopo essere stato violentemente colpito con un pugno mentre tentava di difendere la responsabile di magazzino di un’azienda agricola ubicata a Policoro. Di Cristo, ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale “San Carlo” di Potenza, è morto dopo alcuni giorni di coma.

Maggiori approfondimenti nell’edizione in edicola domani de La Gazzetta del Mezzogiorno.

Commenta l'articolo