“Sono felice di aver accettato la proposta di allenare l’Under 19 nazionale del Bernalda Futsal. Il mio obiettivo sarà quello di portare in Nazionale qualche calcettista locale”. Non usa mezze misure Rocco Suriano, esperto tecnico del futsal lucano, ingaggiato per la stagione 2019-2020 dalla Rasulo Edilizia Bernalda. “Per me – sottolinea Suriano – sarà una bella e nuova avventura, considerando che il settore giovanile bernaldese è tra i  più qualitativi della Basilicata. Ringrazio il diesse Alfredo Plati che mi ha fortemente voluto in questa società, mettendomi a disposizione un gruppo di ragazzi tecnicamente dotati. E questo costituisce un punto di partenza davvero importante. E’ chiaro – prosegue Suriano – che per realizzare l’ulteriore salto di qualità occorrerà, da parte di tutti, testa, caparbietà e dedizione, visto che ci troviamo in una fascia di età decisiva per diventare veri calcettisti. Lavorerò per far emergere nei miei ragazzi i loro lati positivi, aiutandoli a migliorare”.

Il tecnico ionico, quindi, elogia il positivo contesto logistico in cui è stato chiamato a lavorare. “Il Bernalda Futsal – dice – dispone di una squadra di serie B molto ambiziosa, ma anche di un settore giovanile, formato da elementi di prima scelta. Del resto, il vivaio diventa fondamentale per qualsiasi società. Visto che sforna talenti da utilizzare anche in prima squadra, evitando spese eccessive all’esterno, nel corso degli anni”. Suriano sarà, inoltre, il collaboratore tecnico, in serie B, del coach brasiliano Marcio Volpini. “Svolgerò una sorta di ruolo di pontiere – afferma -. Visto che molti ragazzi dell’Under 19 si allenano e giocano con i più grandi. E il mio compito sarà anche quello di rendere più efficace il passaggio tra le diverse categorie. Del resto, quando si hanno determinate qualità tecniche, basta saperle distribuire, stimolando volontà e caparbietà. In un contesto societario – conclude Suriano – strutturato da anni, come dimostrano i risultati raggiunti anche in ambito nazionale”.

Angelo Morizzi

Commenta l'articolo