L’anno scolastico a Bernalda e Metaponto inizia senza particolari criticità. L’Amministrazione comunale, per gli edifici di sua competenza, appartenenti all’Istituto Comprensivo Pitagora, fa sapere di aver provveduto a tutti gli adempimenti previsti, per garantire un regolare inizio dell’anno scolastico. La neo assessora alla Scuola e alle Politiche dell’Infanzia Antonella Marinaro, afferma: “Abbiamo effettuato un paio di interventi di derattizzazione in tutti i plessi dell’Istituto Comprensivo. Il primo in agosto, l’ultimo in questi giorni”. Ricordiamo che negli anni scorsi fu più volte chiusa la struttura scolastica di Matine Angeliche, per effettuare, ad anno scolastico in corso, varie operazioni di derattizzazione.  “Per quanto riguarda il plesso della Scuola Materna, dove è anche collocato il punto cottura della mensa scolastica – rileva Marinaro – abbiamo reso indipendente l’accesso alla mensa rispetto all’ingresso principale, proprio per proteggerlo da ingressi non desiderati. Un altro degli obiettivi che vogliamo perseguire è quello del “plastic free” e dell’utilizzo di materiale compostabile durante il servizio mensa. Potrebbe partire già con l’apertura dei pasti dall’inizio di ottobre o, al massimo, dal nuovo anno solare”. Quanto al servizio che, per il secondo anno consecutivo, su un contratto di valenza triennale, sarà gestito dalla ditta “La Cascina”, partirà regolarmente dall’1 ottobre, con un contributo da parte degli utenti ripartito a seconda del reddito familiare. I pasti saranno erogati gratuitamente per i diversamente abili e gli scolari appartenenti a famiglie con redditi bassi.

“Stiamo provvedendo – aggiunge Marinaro – affinché possano essere in servizio, venendo incontro ai bisogni delle Scuole del territorio, gli operatori assistenziali di competenza comunale, per gli alunni diversabili”. L’assessorato alla Scuola, poi, nell’ambito del Piano sul Diritto allo Studio, che sarà discusso tra qualche settimana in Consiglio Comunale, prevede nuovi finanziamenti ai progetti dei vari Istituti scolastici del territorio comunale. “Quest’anno ci sarà una novità – riprende Marinaro -. I progetti presentati dalle Scuole verranno vagliati dalla Giunta comunale, che assegnerà i fondi a seconda dell’interesse emerso dalla singola progettualità”.

Angelo Morizzi

Commenta l'articolo