Di seguito una nota del Comprensorio Medio Basento.

“La notizia apparsa su alcune testate giornalistiche circa il paventato trasferimento definitivo della squadra da Grassano a Salandra, ha destato notevoli e preoccupanti perplessità nella popolazione sportiva grassanese. Riteniamo, a questo punto, indispensabile fare chiarezza sugli avvenimenti.

Siamo ormai alle porte del mese di Novembre,  ed i lavori per la realizzazione di una nuova struttura sportiva idonea ad ospitare le gare casalinghe del campionato di Serie A, a Grassano,  proseguono con molta lentezza, anzi, sono bloccati per motivi tecnici e burocratici, la cui soluzione tarda a venire. In virtù di quanto sopra, allo stato attuale, pare evidente come  la nostra squadra sarà costretta, per un periodo ancora imprecisato, a disputare le partite interne di campionato in quel di Salandra,  con tutte le difficoltà che ciò comporta. Ci teniamo a chiarire che, sono due gli aspetti più importanti in termini di criticità, legati alla migrazione settimanale verso Salandra.

La prima è senz’altro legata ad una questione di sicurezza per gli atleti, in quanto gli allenamenti trisettimanali svoltosi  a Salandra destano serie preoccupazioni per il clima e l’orografia del terreno, in considerazione dell’approssimarsi della stagione invernale.

La seconda è legata, invece, ad un impegno economico, già di per sé notevole, a cui si aggiungono gli sforzi organizzativi per ulteriori spostamenti locali.

In virtù di ciò la società, tra le ipotesi al vaglio, sta, appunto, valutando seriamente anche la possibilità di trasferire il tutto a Salandra, compreso gli alloggi per gli atleti e lo staff tecnico. Il pericolo di un eventuale cambio di denominazione è pura fantasia, i nostri sforzi vanno nella direzione di garantire al CMB una dirigenza solida, seria e fortemente radicata sul territorio, ivi compresa l’attuale presidenza della Società. Non è nostra intenzione sfociare nel vittimismo ma vogliamo portare a conoscenza l’intera comunità del notevole impegno economico ed organizzativo a cui la società è sottoposta e quindi le nostre preoccupazioni risultano legittime. Prediamo atto del notevole entusiasmo dei tifosi intorno alla squadra e ringraziamo di cuore tutti coloro che affrontando notevoli difficoltà, anche economiche, seguono con entusiasmo la stessa. In questo momento difficile per la nostra società, è necessario uno scatto d’ orgoglio dell’intera comunità grassanese, al fine di incoraggiare la squadra per mantenere questi ottimi risultati.

In ultimo pare necessario precisare come, nella giornata del 29 ottobre 2019, vi sia stato un incontro fra l’Amministrazione Comunale di Grassano ed una rappresentanza della Società, in cui sono stati affrontanti diversi temi, con l’obiettivo di perseguire fini comuni per il bene della comunità di Grassano”.

Commenta l'articolo