“Ai punti sicuramente avremmo vinto noi, ma va bene anche così”.

E’ tutto sommato soddisfatto il tecnico dell’Atletico Montalbano, Massimo Lerose, al termine del match casalingo pareggiato per 0-0 contro l’Avigliano. Nelle parole dell’allenatore jonico il film della gara. “Partita dura, che noi abbiamo iniziato un po’ contratti. Nel prosieguo però la squadra è tornata ad essere meno tesa ed ha affrontato un ottimo avversario. Nel primo tempo c’è stata un’occasione davvero propizia per noi, ma capitan Giovanni Faillace, tutto solo dinanzi al portiere ospite, invece di calciare a rete ha effettuato un passaggio per un suo compagno di squadra che è stato intercettato”.

Nella ripresa la gara è cambiata. Principalmente per un fattore, che Lerose ha prontamente individuato. “Dopo qualche minuto il nostro attaccante Ivan Maiellaro si è fatto espellere per un fallo di reazione, da dietro. Probabilmente il direttore di gara è stato eccessivo nel comminare il provvedimento, ma sta di fatto che siamo rimasti in inferiorità numerica. Ebbene, quando tutti abbiamo temuto che l’Avigliano potesse venire fuori, anche perché galvanizzato per la superiorità numerica, è stata invece la mia squadra a compattarsi e a menare le danze. Per questo, guardando il secondo tempo che abbiamo disputato, ho sostenuto che ai punti avremmo sicuramente prevalso noi. Purtroppo non siamo riusciti a concretizzare e adesso siamo qui a commentare un pareggio che, in ogni caso, è assolutamente da accettare. Anche perché ci consente di continuare ad essere imbattuti e di muovere la classifica. Voglio segnalare e ricordare che questo è un campionato molto livellato ed equilibrato ed essere lì, senza ancora una sconfitta dopo 5 giornate, per noi che siamo una neopromossa è certamente un risultato ragguardevole. Adesso però non dobbiamo disperdere questo patrimonio acquisito e continuare a lavorare per migliorarci”, ha concluso Lerose.

Piero Miolla

Commenta l'articolo