Un gran bel Signor Prestito batte anche l’Aniene per 6-4 e continua la sua frequentazione ai piani alti della classifica. Gara giocata molto bene dai biancazzurri, come ha sottolineato anche coach Fausto Scarpitti nel dopo gara.

“La prestazione dei ragazzi è stata molto positiva, anche se hanno anche sprecato qualche occasione di troppo. Però mi piace sottolineare le azioni ben orchestrate, soprattutto in ripartenza, con veloci triangolazioni che ci hanno mandato in porta con una certa facilità. Magari qualcosa in più si poteva concretizzare, soprattutto nella fase della loro rimonta: segnare di più, infatti, sarebbe servito per bloccarli. Poi c’è stato il finale thrilling, che è il bello e il brutto di questo sport. Con dieci minuti di portiere di movimento l’avversario può rientrare in gioco e loro lo hanno fatto, ma dispiace soprattutto perché abbiamo avuto anche in quel frangete occasioni da rete, ma non siamo stati in grado di sfruttarle. In ogni caso, complici anche tutta una serie di fattori, abbiamo sofferto ma i ragazzi sono stati bravissimi”.

In merito alle cause del ritorno dell’Aniene, che sembrava ormai fuori gara e, invece, a un certo punto è rientrato prepotentemente in gioco, per Scarpitti non si è trattato “di un calo di concentrazione. Va detto che loro hanno tanta qualità e l’hanno fatta vedere, anche se non mi sono sembrati molto dinamici. Secondo me abbiamo pagato la mancanza di rotazione, perché Zancanaro aveva i crampi, Sanchez era a mezzo servizio e qualcun altro l’ho voluto risparmiare e abbiamo sofferto un po’ più del dovuto, ma penso che sia dipeso dalla stanchezza”.

Adesso per il Comprensorio Medio Basento è alle porte la trasferta contro il Rogit Rossano per la Coppa Divisione: si gioca domani alle 20.45. “Innanzitutto faremo la conta per questo match – ha concluso Scarpitti – poi andremo a giocarcela sperando come sempre di fare il meglio”.

Piero Miolla

Commenta l'articolo