Si è concluso nei giorni scorsi a Matera il settimo incontro del Progetto ERASMUS+   “Democrazia: appresa, vissuta, progettata” che ha visto l’Istituto Comprensivo Torraca di Matera ospitare una delegazione di 15 dirigenti scolastici, referenti degli uffici scolastici della Turingia e docenti provenienti da scuole olandesi e tedesche. 

Il programma rientra nelle attività previste dal Piano Triennale dell’Offerta Formativa della scuola Torraca e concorre a raggiungere i traguardi previsti per le competenze di cittadinanza, linguistiche e di miglioramento delle metodologie educative e didattiche ma anche organizzative, attraverso uno scambio culturale con le migliori pratiche europee.

Il settimo meeting del progetto transnazionale, avviato oltre un anno e mezzo fa, si è tenuto nella città Capitale Europea della Cultura 2019 con il coordinamento del Dirigente Scolastico Caterina Policaro e della referente Erasmus prof.ssa Pietragalla e di tutto il team di docenti della Torraca/Marconi, presso le cui sedi si sono tenute alcune lezioni aperte per la condivisione di pratiche di democrazia, inclusione e miglioramento delle competenze e una giornata di workshop di approfondimento delle tematiche proposte.

“La democrazia non è solo una forma di governo – dichiara il Dirigente Scolastico dell’IC Torraca di Matera – ma una modalità di vivere condivisa nei diritti e nei doveri, in cui la scuola deve continuare a giocare un ruolo importantissimo accompagnando nel percorso di crescita i futuri cittadini europei. Una esperienza che, dopo un anno e mezzo di lavoro, consolida la straordinaria opportunità di confronto tra istituzioni scolastiche europee con le quali, grazie a Erasmus+ si sono stabiliti partenariati strategici per l’innovazione didattica e per lo scambio di buone pratiche. 

Durante la giornata dedicata ai lavori del workshop, focus principale del meeting materano, sono stati condivisi importanti contenuti relativi  a monitoraggi e confronti sui percorsi operativi svolti nelle scuole aderenti al progetto ERASMUS+   “Democrazia: appresa, vissuta, progettata” –  “Demokratie – gelernt, gelebt, gestaltet” che – conclude la Dirigente – ci auguriamo di continuare ad approfondire anche oltre la fine del percorso che prevede in questo anno scolastico due ulteriori meeting, dopo questo di Matera, da tenersi in Germania e Olanda.” 

Tra le buone pratiche didattiche presentate nei giorni scorsi, la visita agli incantevoli luoghi della città di Matera: a Palazzo Lanfranchi, infatti, i ragazzi e le ragazze “apprendisti ciceroni” delle classi terze hanno illustrato ai partner provenienti dall’Olanda e dalla Germania, in lingua inglese, le bellezze e le opere di Levi, grazie al percorso con FAI Basilicata.

Coinvolgimento e partecipazione durante le attività tenute nell’atelier creativo e nella sala lettura della scuola Marconi, dove gli ospiti hanno assistito a dimostrazioni di coding con le classi quarte, operando direttamente con la LIM e poi, sia in lingua italiana che inglese, hanno svolto una vera e propria lezione del “progetto lettura“ interattiva con le classi seconde. Ci si è poi spostati in un altro ordine scolastico con la visita presso i laboratori di sala e cucina del “Turi” di Matera, ospiti del Dirigente Scolastico Carmela Gallipoli, al fine di dare la possibilità di conoscere la formazione professionale del settore turistico e della ristorazione.

Il Sindaco di Matera, De Ruggieri ha onorato gli ospiti stranieri portando il saluto personale e della città tutta, durante la cena conclusiva del progetto.


Commenta l'articolo